Questo progetto nasce dalla necessità di consumare la rimanenza di alcuni gomitoli di lana merino di tre colori: nero, bianco e rosso; in maggior quantità dell primo e minore del rosso. L'idea iniziale era di fare qualcosa a due colori con decorazione in rosso, sono passata poi alla scelta del disegno a rombi.
 
La lavorazione è con ferri n. 3, a maglia rasata in un unico pezzo,  il dietro non continua con i rombi ma è tutto nero tranne le punte finali dei rombi laterali. Si inizia con il nero poi ci sono cinque file di rombi, BNBNB, e si finisce con il nero. La lavorazione può anche essere fatta in tubolare; io l'ho fatta aperta perché avevo dubbi sulla misura, con lavorazione aperta avrei potuto aggiustare eventuali errori di larghezza.
 
Ho lavorato con 184 maglie, per il numero di righe mi sono regolata man mano che il lavoro procedeva poiché il modello aderente (senza aumenti o diminuzioni) si allarga nei punti dei fianchi e del torace accorciandosi di conseguenza; sono circa 78 righe per ogni rombo, il totale sarà + o - di 400 righe. La massima larghezza dei rombi è di 39 maglie. Cannolè e collo sono aggiunti successivamente.
 
Lo schema dei rombi potete vederlo nella seguente immagine
 
Le righe rosse sono state ricamate successivamente a punto maglia per evitare di lavorare con troppi gomitoli e fili che si intrecciano (nel prossimo post il video per il ricamo punto maglia), quindi sono solo sette quelli usati contemporaneamente. Il cannolè e il collo sono lavorati a costa industriale su macchina per maglieria e cuciti successivamente.
 
Durante la lavorazione al dritto si aumenta il bianco e diminuisce il nero, il ferro successivo, a rovescio, si lavorano gli stessi colori che si presentano, con l'accortezza di incrociare i fili al cambio di colore. Arrivati ad una sola maglia nera dal ferro successivo (a rovescio) si inizia ad aumentare il nero e diminuire il bianco quindi il ferro a dritto si lavorano i colori come sono.
 
 
Quando si arriva ad una sola maglia dei rombi bianchi (dopo lav. ferro a rovescio) si procede diversamente: si lavora ancora un ferro al dritto con colori come il precedente, il successivo ferro al rovescio si lavorano tutte maglie nere continuando ad incrociare i fili al cambio, il ferro dopo (lav. al dritto) si ricomincia ad aumentare il bianco.
Per lo scalfo maniche e girocollo procedere come per le abituali lavorazioni.  Le rifiniture sul bordo del giromanica sono fatte con ferri circolari da 20 cm n. 3. Con l'uncinetto, ho ricreato delle maglie su bordo e, passate poi sui ferri circolari, lavorato 2 ferri più altri 2 con 5 diminuzioni sotto l'ascella (1 ogni 6 magli al primo, una ogni 5 al secondo), altro ferro con diminuzioni sia lungo tutto il giro (1 ogni 8 o 1 ogni 9 secondo il numero di maglie che avete) e sottoascella 1 ogni 4 maglie; poi ultimo giro di chiusura. Ci sono diversi modi possibili per la rifinitura del giromanica e possono essere utilizzati secondo l'effetto che si vuole ottenere.

 

Comments (0)

No comments at this moment

New comment

Product added to wishlist
Product added to compare.

Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies. Per maggiori informazioni leggi le Note Legali